Monghidoro
In questa sezione viene fornita una breve descrizione del territorio di Monghidoro.


La Cisterna
Piazza Ramazzotti
Chiesa S.Maria Assunta
Parco la Martina
Alpe
 
MONGHIDORO


Sullo spartiacque che divide la valle del torrente Savena da quella dell'Idice, sorge il nucleo urbano di Monghidoro e si snoda, tra il verde panoramico dell'Appennino tosco-emiliano, la storica strada statale 65 della Futa che congiunge la Bologna medievale alla Firenze rinascimentale. Il territorio del Comune di Monghidoro si estende per circa 4820 ettari. Le quote altimetriche variano da un minimo di 400 metri slm a nord-est, ad un massimo di 1290 metri a sud corrispondenti alla cima dell'Alpe. La conformazione geolologica in cui predomina il flysch arenaceo-marnoso, conosciuto appunto come formazione di Monghidoro, consiste nell'alternanza di strati di arenaria e marne.

E' del 1232 il primo documento ufficiale che cita la Pieve di S.MAria (attuale cappella nel cimitero del Capoluogo), sita vicino alla strada medievale che conduceva in Toscana.

Nel 1246 venne edificato il Castello di Scaricalasino

 

 
Comune di Monghidoro © 2007 Comitato Monghidoro - Rebecq © 2007